ISCRIVITI

Maria Grazia Floris
19/05/2011

COMUNICATO STAMPA SIMSPe Onlus

Si comunica alle SS.LL. che in data 1 Marzo 2008, a Cabras (OR) si è costituita la Sezione Sardegna della Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria – onlus (SIMSPe – onlus).
L’assemblea dei Soci residenti nella regione ha votato a scrutinio segreto i candidati liberamente propostisi, eleggendo al Direttivo Regionale per il biennio 2008 – 2009 il Segretario Regionale Dott. Marco M. Puggioni, Medico dell’Istituto Penitenziario di Sassari ed i Consiglieri Dott.ssa Laura A. Dettori, Medico dell’Istituto Penitenziario di Alghero, Sig.ra Margherita Aragona, Caposala dell’Istituto Penitenziario di Sassari ed il Dott. Francesco Moi, Medico dell’Istituto Penitenziario di Isili (CA).
SIMSPe – onlus è una Società Scientifica, presente a livello nazionale, che ha perseguito fin dalla sua fondazione gli obiettivi del miglioramento dell’Assistenza Sanitaria in carcere attraverso la riorganizzazione delle aree sanitarie degli Istituti Penitenziari, ma anche e soprattutto attraverso la formazione e la riqualificazione di tutto il personale che vi opera. A questo scopo, sono state perseguite sia la pubblicazione di lavori scientifici dedicati all’ambito penitenziario su riviste internazionali sottoposte a giudizio di arbitri neutrali, che l’organizzazione di numerosi corsi di formazione con valenza nazionale e locale, come avvenuto anche in Sardegna nel corso degli ultimi due anni.
Con la promulgazione dell’articolo 2, comma 283 della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (legge finanziaria 2008), in cui sono “definite le modalità e i criteri per il trasferimento dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e dal Dipartimento della giustizia minorile del Ministero della giustizia al Servizio sanitario nazionale, di tutte le funzioni sanitarie, dei rapporti di lavoro delle risorse finanziarie e delle attrezzature e beni strumentali, afferenti alla sanità penitenziaria”, SIMSPe – onlus si è proposta come interlocutore tecnico e qualificato ai livelli Istituzionali sia Nazionale che Regionale.
Il rischio di un passaggio affrettato e non condiviso con chi quotidianamente vive la realtà “differente e difficile” della Sanità penitenziaria, preoccupa fortemente i medici, gli psicologi, gli infermieri ed i tecnici penitenziari, che chiedono alle Istituzioni la massima attenzione affinché un momento potenzialmente di grande crescita di tutto il sistema, non si tramuti in una disfatta intollerabile sulle spalle degli ultimi e dei deboli della società.
A livello Nazionale SIMSPe è convocata con le OO.SS. al Ministero della Salute per un tavolo di concertazione sul testo del DPCM attuativo disposto dalle Legge Finanziaria 2008.

Sassari, 12 Marzo 2008

Maria Grazia Floris
Author: Maria Grazia Floris

Medico chirurgo

Diventa socio per accedere a eventi e contenuti riservati