ISCRIVITI

SIMSPE
08/05/2011

Carcere di Rossano e la pratica “Vipassana”

9 Maggio 2007
Nella casa di reclusione si è parlato della pratica di meditazione indiana della “Vipassana”, che ha come  concetto chiave:

Percepire l’Altro che è come me, nella sua realtà interiore. Liberare ciò che si ha dentro.

Uno degli effetti benefici-ha spiegato l’Avv.Antonio Sorrentino, Presidente del Centro Studi e Ricerche Associazione “Frontiere del Possibile”-èquello di far aumentare gli ormoni del benessere.

SIMSPE
Author: SIMSPE

Allegati

Diventa socio per accedere a eventi e contenuti riservati